Creativity

Innovation

Originality

Imagination

 

Salient

Salient is an excellent design with a fresh approach for the ever-changing Web. Integrated with Gantry 5, it is infinitely customizable, incredibly powerful, and remarkably simple.

Download

l Gp Sportivi di Poggiana si conferma più internazionale di sempre: la Starscombat 2016 non vanta solo tanti, anzi tantissimi, talenti stranieri al via, ma anche un podio di assoluto prestigio e un talento, quello del 19enne di Perth (Australia), Michael Storer che ha scelto le strade della Marca Trevigiana per svelarsi al grande pubblico delle due ruote. Sul podio insieme a Storer salgono Enrico Salvador (Unieuro), ultimo ad arrendersi, giunto a 3'05" dal vincitore e Filippo Rocchetti (Zalf Euromobil Désirée Fior Pasta Zara) che ha regolato allo sprint il gruppetto dei più immediati inseguitori.

LA CRONACA - In 190 avevano preso il via da Poggiana di Riese Pio X (Tv) per la 41° edizione del Gp Sportivi di Poggiana sfida valida anche quale Trofeo Pasta Zara e Trofeo Bonin Costruzioni; nemmeno il tempo di abbassare la bandiera a scacchi ed è arrivato l'affondo di sei atleti: Andreoletti (Zalf), Curran (USA), Gibson (Gran Bretagna), De Bod (Dimension Data), Williams (Zappi's) e Gomez Urosa (F. Coppi Gazzera).

Questa la testa di ponte per una fuga di 22 atleti che è andata a comporsi nel tratto pianeggiante che ha preceduto l'inizio delle asperità sulla Forcella Mostaccin e che ha raggiunto un vantaggio massimo di due minuti; ma è stato sul circuito collinare di Castelcies che la corsa è letteralmente esplosa prima grazie all'affondo di Rocchetti (Zalf) e Zaccanti (Colpack), poi con quello di Salvador (Unieuro).

Tutti tentativi che hanno avuto il pregio di sfoltire la rosa dei pretendenti al successo finale e che hanno fatto da trampolino di lancio all'irresistibile progressione di Michael Storer (Naz. Australiana): il 19enne ha allungato proprio nel corso della seconda scalata alla Forcella Mostaccin scollinando con 50" su un sestetto composto da Riabushenko (Palazzago), Rocchetti (Zalf), Zaccanti e Ravasi (Colpack), Salvador (Unieuro) e Fiorelli (Delio Gallina). Stesso vantaggio anche sulla vetta del "muro" di Via S.ta Marcuola: un gap prezioso che è andato dilatandosi nei chilometri pianeggianti che hanno ricondotto i migliori di giornata a Poggiana.

Al suono della campana, Storer è transitato così con 2'07" di vantaggio sui più immediati inseguitori, prima di presentarsi a braccia alzate con oltre tre minuti, sul lungo rettifilo di Poggiana per raccogliere gli applausi tributatigli dal folto e sportivissimo pubblico trevigiani.

LE VOCI DEI PROTAGONISTI - "Sono contentissimo di aver conquistato questo successo. E' la vittoria più bella della mia carriera. Qui, poi, ha vinto Robert Power che è della mia stessa città - Perth, ndr - e, quindi, questo risultato è ancora più importante, per me" ha commentato in un italiano quasi perfetto Michael Storer.

"Ci abbiamo provato," ha detto Enrico Salvador commentando lo strenuo inseguimento. "Abbiamo collaborato, ma non siamo riusciti a riprenderlo e, al suono della campana, abbiamo capito che avremmo potuto lottare solamente per la seconda piazza. Io all'ultimo chilometro ho provato ad anticipare: gli altri si sono guardati e a me è andata bene!"

"Sono, certamente, felice per questo terzo posto, ma non nego che un po' di rammarico c'è. Ci tenevo a far bene, sia per me stesso che per la squadra, ma Storer è stato il più forte. Essere riuscito a salire sul podio di una gara così prestigiosa è, comunque, una bellissima soddisfazione" ha spiegato, invece, Filippo Rocchetti.

"Ce l'abbiamo messa tutta per realizzare un'edizione ancora più stellare. Abbiamo lavorato per mesi e il risultato è stata una giornata di grandissimo sport. La scelta di cambiare il percorso si è rivelata impegnativa non solo per gli atleti in gara, ma anche per noi che l'abbiamo organizzato. Ma non possiamo che essere soddisfatti" le parole di Gianpietro Bonin, presidente dell'Uc Asolo Bike Poggiana.

Ordine d'arrivo del 41° Gp Sportivi di Poggiana:
1° Michael Storer (Australia)
che ha percorso i 177,2 km in 4h23'55" alla media dei 40,285 km/h
2° Enrico Salvador (Unieuro Wilier Trevigiani) a 3'05"
3° Filippo Rocchetti (Zalf Euromobil Désirée Fior) a 3'10"
4° Aleksandr Riabushenko (Team Soligo Amarù Sirio Palazzago)
5° Filippo Fiorelli (Delio Gallina Colosio)
6° Edward Ravasi (Team Colpack)
7° Filippo Zaccanti (Team Colpack) a 3'15"
8° Andrea Vendrame (Zalf Euromobil Désirée Fior) a 5'30"
9° Emil Vinjebo (Team Giant Scatto)
10° Mattia Bais (Cycling Team Friuli) a 5'57"


Photo Credits: Riccardo Scanferla - www.photors.it